Home / Ufficio Stampa / Apetino, Whirlpool: Governo incapace di difendere 420 lavoratori. Crisi ancora in stallo per le bugie di Di Maio. Solidarietà al Segretario Generale Marco Bentivogli

Apetino, Whirlpool: Governo incapace di difendere 420 lavoratori. Crisi ancora in stallo per le bugie di Di Maio. Solidarietà al Segretario Generale Marco Bentivogli

30 Gennaio 2020

Comunicato Stampa

Dich. del Segretario Generale Fim Cisl Campania Raffaele Apetino

Whirlpool: Governo incapace di difendere 420 lavoratori. Crisi ancora in stallo per le bugie di Di Maio. Solidarietà al Segretario Generale Marco Bentivogli

Ieri al Ministero dello Sviluppo Economico si è tenuto l’incontro per la delicata vertenza dopo lo stop momentaneo alla cessione dei mesi scorsi. 

In questo periodo, il governo è stato incapace di trovare una soluzione alla vertenza, solo una delle 161 ancora aperte al Mise, che sta mettendo in ginocchio oltre 420 lavoratrici e lavoratori. La situazione è il risultato delle troppe passerelle elettorali in Campania ma a pagarne le spese sono solo i lavoratori. 

La desertificazione del lavoro in Campania non solo mortifica la dignità dei lavoratori, che non hanno bisogno del reddito di cittadinanza, ma offre manodopera all’illegalità che è sempre in cerca di nuovo personale. 

Noi come Fim Cisl Campania non possiamo e non dobbiamo permettere che la nostra Regione venga sempre trattata dal governo come fanalino di coda circa i problemi del lavoro e posta in cima alle priorità solo in campagna elettorale.

Legittima la rabbia, dopo mesi di false promesse elettorali fatte dall’ex Ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio che ha poi abbandonato i lavoratori, ma non è giustificabile se sfocia in atti violenti come avvenuto ieri ai danni dei segretari generali di Fim, Uilm e Fiom, Bentivogli, Palombella e Re David al termine dell’incontro al Mise, ai quali manifestiamo piena solidarietà.

L’uso della violenza va sempre condannato, non è mai la via da seguire per trovare valide soluzioni ai problemi reali del paese.

Ufficio stampa Fim Cisl

Roma, 30 gennaio 2020

Scarica PDF Comunicato

Il lavoro è un momento di grandi relazioni e contatto con tante persone.
Prestiamo tutti, anche noi sindacalisti, attenzione ad alcuni accorgimenti.
La crisi del 2008 ci ha fatto perdere il 25% del tessuto industriale senza successivi, rilevanti, effetti compensativi; questa emergenza sanitaria determinerà una ulteriore contrazione di capacità produttiva e perdite di 650 miliardi di euro secondo le stime del Cerved.
Scarica Piano

Agenda

Speciale 15^ Assemblea Organizzativa Nazionale FIM CISL

Speciale Assemblea Nazionale

INFORMATIVA COMPLETA ISCRITTI
Iscriviti a channel Telegram FIM Cisl⁠⁠