Home / Ufficio Stampa / Smartworking. E’ stato solo un sogno? Webinar “Linee Guida Fim sulla contrattazione aziendale del lavoro agile”

Smartworking. E’ stato solo un sogno? Webinar “Linee Guida Fim sulla contrattazione aziendale del lavoro agile”

14 Maggio 2020

Comunicato Stampa

Venerdì 15 maggio, ore 11-13.00

Smartworking. E’ stato solo un sogno?
Webinar “Linee Guida Fim sulla contrattazione aziendale del lavoro agile”
in diretta sul Canale YouTube FIM CISL con Marco Bentivogli, Michele Faioli, Emanuele Dagnino

Abbiamo il piacere di invitarvi a seguire il webinar “Linee Guida Fim sulla contrattazione aziendale del lavoro agile” organizzato dalla Fim Cisl, il 15 maggio, dalle 11.00 alle 13.00, in diretta You Tube (https://youtu.be/gHfy57BjPyw) destinato a delegati ,operatori e segretari interni al sindacato e a chiunque sia interessato al tema di stretta attualità.

Durante il webinar saranno discussi i contenuti operativi di una possibie contrattazione aziendale del lavoro agile nell’ottica di un filtro sindacale che vada a regolarizzarne alcuni aspetti.

Interverranno il Segretario Generale della Fim Cisl Marco Bentivogli, Michele Faioli, Professore associato di diritto del lavoro e consigliere esperto del CNEL, Emanuele Dagnino, ricercatore in diritto del lavoro.

Modera Rosario Iaccarino, Responsabile Ufficio Formazione Sindacale Fim Cisl.

Marco Bentivogli: “Sono tantissimi gli esempi positivi di aziende che hanno utilizzato lo smart working con benefici per lavoratori e produttività. Chi lo aveva adottato prima della pandemia ha inoltre retto molto meglio allo shock ed è da questi esempi positivi che dobbiamo partire per progettare gli accordi che firmeremo nelle aziende.

Altre aziende, senza aver neanche provato a praticare del vero smartworking vogliono invece, in queste ore, metterlo gia in soffitta. Bisogna agire ostinatamente al contrario di chi è ancora confortato da pericolosi, sconvenienti e inquinanti, vecchi sistemi di organizzazione del lavoro.

Il vero smart working va infatti contrattualizzato ed è il frutto di un processo di partecipazione, dal basso, guidato non da bisogni di sicurezza e sopravvivenza ma dalla necessità di cambiamento. Si fonda su libertà, responsabilità, autonomia e fiducia e può aiutarci a costruire città policentriche con grandi benefici anche per l’ambiente. E’ stato solo un sogno? Solo per pigri e reazionari, quelli per cui ciò che era cambiato già prima della pandemia rappresentava un pericolo per i loro status quo fatto di abitudini ormai fuori tempo.

Con Franco Amicucci e Raoul Nacamulli abbiamo elaborato una Manifesto per lo Smart Working pubblicato a marzo su Il Sole 24 Ore, dove abbiamo formulato proposte concrete per utilizzare questa emergenza come opportunità di “scongelamento” delle mentalità e delle abitudini esistenti che non basterà, però, se non sarà accompagnato da un cambiamento culturale”.

Roma, 14 maggio 2020

Ufficio Stampa Fim Cisl

Scarica PDF Comunicato

Il lavoro è un momento di grandi relazioni e contatto con tante persone.
Prestiamo tutti, anche noi sindacalisti, attenzione ad alcuni accorgimenti.
La crisi del 2008 ci ha fatto perdere il 25% del tessuto industriale senza successivi, rilevanti, effetti compensativi; questa emergenza sanitaria determinerà una ulteriore contrazione di capacità produttiva e perdite di 650 miliardi di euro secondo le stime del Cerved.
Scarica Piano

Agenda

Speciale 15^ Assemblea Organizzativa Nazionale FIM CISL

Speciale Assemblea Nazionale

INFORMATIVA COMPLETA ISCRITTI
Iscriviti a channel Telegram FIM Cisl⁠⁠