Home / Storia / Gli Anni della FIM

Gli Anni della FIM

Nel 2001, anno del XV congresso, la Fim Cisl ha compiuto 50 anni. Mezzo secolo è una bella età. Per fortuna, le organizzazioni sociali non seguono ritmi biologici: possono non invecchiare, e persino ringiovanire. Naturalmente se sanno tenere il passo – come si dice – con la storia. Insomma, se sanno offrire risposte concrete ai bisogni della gente, orizzonti ideali convincenti, e anche un ambiente umano nel quale le persone possano esprimersi e dialogare. Ci pare che la Fim sia stata e sia ancora così.

Per questo, proponendo una cronologia, non pensiamo di rispolverare vecchie glorie. La memoria di quello che è stato è essenziale per capire il presente e immaginare il futuro. Questo, e non altro, è il nostro proposito.

Non abbiamo scritto “la storia” della Fim. Indichiamo solo una traccia, lungo la quale si dispone una telegrafica segnalazione di eventi, azioni, idee. Molti vi troveranno che manca questo o quello. Abbiamo dovuto selezionare, e sicuramente qualcosa di importante è rimasto fuori. Ma questa cronologia non è un blocco compiuto: è appunto una traccia e un work in progress , una bozza che può e deve essere sempre riveduta, corretta, integrata. Ci preme solo che serva a evocare il più correttamente possibile la vita della Fim e soprattutto a stimolare il bisogno di saperne di più.

Abbiamo diviso la cronologia in decenni, premettendo ogni volta alla trattazione degli eventi sindacali una sintesi dello scenario generale, politico, sociale ed economico. Alla fine, il capitolo “Saperne di più” offre indicazioni di lettura per l’approfondimento.

La divisione in decenni è ovviamente una convenzione, che serve solo ad agevolare la memoria. Il tempo – lo sappiamo – scorre incurante delle date. Gli anniversari sono solo occasioni per rammentarci che la storia è in realtà la vita di donne e uomini che hanno lavorato per il nostro presente e il nostro futuro.

Torna alla Storia della Fim

Il lavoro è un momento di grandi relazioni e contatto con tante persone.
Prestiamo tutti, anche noi sindacalisti, attenzione ad alcuni accorgimenti.
La crisi del 2008 ci ha fatto perdere il 25% del tessuto industriale senza successivi, rilevanti, effetti compensativi; questa emergenza sanitaria determinerà una ulteriore contrazione di capacità produttiva e perdite di 650 miliardi di euro secondo le stime del Cerved.
Scarica Piano

Agenda

Speciale 15^ Assemblea Organizzativa Nazionale FIM CISL

Speciale Assemblea Nazionale

INFORMATIVA COMPLETA ISCRITTI
Iscriviti a channel Telegram FIM Cisl⁠⁠