Bonanni si dimette per favorire il rinnovamento

Bonanni, mi dimetto per favorire il rinnovamento
‘Non siamo sconfitti; l’attivita’ politica? Non mi appassiona’

(ANSA) – ROMA, 24 SET – ”Dalla societa’ sale una richiesta di
rinnovamento e io ho deciso di raccoglierla accelerando il
rinnovamento della Cisl, dimettendomi da segretario generale”.
Cosi’ il segretario della Cisl, Raffaele Bonanni, in un’
intervista ad Avvenire.
Alla base delle dimissioni, sottolinea Bonanni, non c’e’ la
vicinanza di una sconfitta. ”Il sindacato e la Cisl tantomeno
non sono sconfitti. Anzitutto perche’ le guerre non si vincono o
si perdono in un paio di battaglie. E poi soprattutto perche’ la
Cisl e’ sempre rimasta fedele alla sua ispirazione ideale,
sapendola pero’ coniugare in maniera realistica e pragmatica in
un mondo come quello del lavoro in costante cambiamento”, dice
il segretario, osservando tuttavia di non essersi ”mai trovato
in una situazione in cui le rappresentanze sindacali fossero
tanto poco considerate”.
”Con la scelta di Annamaria Furlan diamo un segnale di
discontinuita’ nella gestione organizzativa, pur nella continuita’
della cultura sindacale Cisl”, spiega Bonanni, secondo cui
”oggi indicare alla guida del sindacato una donna e’ una scelta
che ha un valore aggiuntivo”.
Sul suo possibile futuro in politica, ”non ho mai avuto una
grande passione per l’attivita’ politica, soprattutto nelle sue
forme attuali”, dichiara Bonanni. ”Questo non significa
disinteresse, soprattutto riguardo all’organizzazione delle
espressioni culturali a me piu’ vicine”. (ANSA).

Articolo pubblicato su “Avenire” Intervista a R.Bonanni – Avvenire