Fim Cisl Congresso 2017

Libro Bianco Fim, Adapt su lavoro e competenze per l’impresa 4.0

Libro-Bianco-ADAPT-FIM-Lavoro-e-competenze-in-impresa-4.0

SCARICA IL LIBRO IN FORMATO PDF

Ad un anno dalla pubblicazione del libro verde sui Competence Center, un occasione che ci ha permesso di incontrare imprese e lavoratori che stanno investendo nel futuro e discutere con loro di quali sono le proposte concrete per recuperare il tempo perduto su lavoro e mestieri.

Oggi presentiamo insieme ad Adapt il Libro Bianco, su lavoro e competenze per l’impresa 4.0 che raccoglie spunti ed elementi di analisi che abbiamo elaborato insieme.

Questi i temi presentati in chiave progettuale e di proposta nel nostro Libro Bianco:

  1. Competence Center: oltre l’università verso un ecosistema 4.0
  2. Laboratori territoriali: unire gli attori che costruiscono valore
  3. Competenze sì, ma non isolate
  4. Fondi interprofessionali per finanziare l’alfabetizzazione digitale
  5. Apprendistato di ricerca e dottorati industriali: uscire dalla sperimentazione
  6. Alternanza scuola-lavoro: la strada dell’apprendistato duale
  7. Reti di impresa: una strada per Industria 4.0 nelle PMI
  8. Nuove relazioni industriali per una nuova organizzazione del lavoro
  9. Una legge per il lavoro di ricerca non accademica
  10. Patti di solidarietà intergenerazionale

SCARICA IL LIBRO IN FORMATO PDF

Comunicato Stampa

Industria 4.0: ADAPT e FIM-CISL presentano il Libro bianco su lavoro e competenze

 

Un anno fa è stato lanciato il Piano Industria 4.0 che si componeva di due pilastri: investimenti e competenze. ADAPT e FIM-CISL hanno subito colto la sfida lanciata dal governo proponendo un Libro Verde che si concentrava sul secondo capitolo dedicato alle competenze e al lavoro.

Il Libro Verde riguardava i Competence Center e il ruolo che potevano (e ancora possono) avere nella costruzione di un ecosistema 4.0 in grado di costruire un terreno per le imprese che vogliono innovare e che consentano ai lavoratori un vero sistema di lifelong learning. Ma il Libro Verde era anche l’inizio di un lavoro che ci ha portato negli ultimi mesi ad incontrare imprese e lavoratori che stanno investendo nel futuro per discutere con loro di quali sono le proposte concrete che possono oggi consentire di rimuovere gli ostacoli presenti per mettere al centro una nuova organizzazione del lavoro e nuove competenze.

Oggi ADAPT e FIM-CISL presentano il Libro Bianco derivante da questo lavoro, un documento che raccoglie gli elementi di analisi che abbiamo elaborato negli ultimi mesi a partire dall’osservazione della realtà produttiva italiana e che lancia dieci proposte concrete che vogliamo condividere con chiunque abbia a cuore il futuro del lavoro nel nostro Paese.

Senza una tempestiva azione, già dalla prossima Legge di Bilancio, sul capitolo lavoro e competenze si rischia di vanificare il grande e importante sforzo fatto da governo e imprese rispetto agli investimenti in tecnologia. L’aumento degli ordinativi e il rinnovo del parco macchine delle imprese richiede al più presto un allineamento con le competenze dei lavoratori e lo sviluppo di nuovi modelli di organizzazione. Gli autori lanciano quindi al governo dieci proposte concrete a partire da un ripensamento dei Competence Center come hub settoriali, passando poi dalla valorizzazione e semplificazione dell’apprendistato (soprattutto il primo e il terzo livello), dalla detassazione di nuovi modelli di organizzazione del lavoro, fino ai patti intergenerazionali per la gestione della transizione, puntando su autentici programmi di riqualificazione (reskill) dei lavoratori.

Nei prossimi giorni il documento verrà veicolato presso tutti gli attori fondamentali di questo processo, per tentare una azione corale in grado di costruire con l’apporto di tutti un terreno fertile che possa conciliare l’innovazione con la centralità del lavoro.

Comunicato stampa libro bianco FiM, Adapt 250917