Fim Cisl Congresso 2017

PERMESSO PER I PAPÀ PER LA NASCITA DI UN FIGLIO – Gennaio 2018

Permesso papà 01-2018 fim cisl

SCARICA LOCANDINA PDF

A seguito della nascita di un figlio, a partire dal gennaio 2018, e per tutto l’anno, sarà possibile per i papà (anche adottivi o affidatari) usufruire di QUATTRO GIORNI OBBLIGATORI e di UN GIORNO FACOLTATIVO di permesso, da utilizzare entro i 5 mesi del bambino.

Il CONGEDO OBBLIGATORIO , di quattro giorni, è fruibile anche durante il congedo di maternità della madre e in aggiunta a esso.

Il CONGEDO FACOLTATIVO , di un giorno, è utilizzabile anche in concomitanza con l’astensione della madre a condizione, però, che la madre scelga di non fruire di altrettanti giorni di congedo di maternità, anticipando conseguentemente il rientro al lavoro.

Occorre presentare la domanda al datore di lavoro con almeno 15 giorni di preavviso (se possibile) e il pagamento, a carico dell’Inps, sarà pari al 100% della retribuzione spettante.

RIVOLGITI AI TUOI DELEGATI O ALLE SEDI FIM CISL!

Questi interventi, sicuramente importanti, devono essere il primo passo verso la costruzione di un mondo del lavoro a misura d’uomo, attento ai bisogni delle lavoratrici e dei lavoratori per coniugare i bisogni di cura della famiglia e di gestione della vita delle persone con le esigenze di lavoro, strada per aumentare i benefici per tutti.
ALTRE MISURE PER LA GENITORIALITÀ

  • Bonus Bebè, (assegno di natalità) riconosciuto alle famiglie con un figlio nato o adottato tra il 1° gennaio 2018 e il 31 dicembre 2018 fino al compimento del primo anno di età del figlio oppure del primo anno di ingresso nel nucleo famigliare a seguito di adozione.
  • La misura dell’assegno dipende dall’ ISEE del nucleo familiare:
    • 960 euro l’anno (80 euro al mese per 12 mesi) con ISEE superiore a 7.000 euro annui e non superiore a 25.000 euro annui;
    • 1.920 euro l’anno (160 euro al mese per 12 mesi) con ISEE inferiore o uguale a 7.000 euro annui.
  • Premio alla nascita (Bonus mamma domani) rivolto alle mamme in attesa di un figlio che già dal compimento del settimo mese di gravidanza, o all’adozione di un minore, potranno richiedere un premio di 800 euro una tantum.
  • Bonus Asilo Nido, previsto per i genitori, con figli nati o adottati dal 1 gennaio 2016, al di sotto dei 3 anni, che frequentano l’asilo nido, i quali possono ricevere un contributo economico, fino ad un massimo di 1000 euro annui, per sostenere le spese relative al nido. Il contributo è riconosciuto anche nel caso in cui il bambino sia impossibilitato a frequentare l’asilo nido a causa di gravi patologie croniche.

SCARICA LOCANDINA PDF