Fim X Skills 4.0

PROSEGUE L’ATTIVITÀ DELLA COMMISSIONE NAZIONALE SALUTE E SICUREZZA

Scarica il PDF InformaContratto

Nella giornata di martedì 13 Febbraio 2018 sono proseguiti i lavori della Commissione Nazionale Salute e Sicurezza tra Fim-Fiom-Uilm e Federmeccanica a Roma.
Abbiamo concordato e condiviso un primo piano di lavoro che abbia efficacia nell’immediato, in modo da poter rendere le più operative possibili le novità introdotte nell’ultimo rinnovo del CCNL in tema salute e sicurezza.
Dopo una ricca e articolata discussione, sono emerse le seguenti priorità:

  • Raccolta delle migliori prassi aziendali e territoriali su salute e sicurezza, in modo da socializzarle e renderle visibiili per tutte le realtà metalmeccaniche;
  • Organizzazione di un evento di rilevanza nazionale, da tenersi ai primi di Giugno 2018, in cui, alla presenza sia delle parti sindacali che di quelle datoriali, verranno riconosciute alcune esperienze, di
    aziende e Rls, particolarmente sensibili e innovative rispetto al tema salute e sicurezza;
  • Approfondimento della modalità di applicazione dei “break formativi” (20-30 minuti per gruppi di 15-20 lavoratori, direttamente sul luogo di lavoro) come metodo di formazione alternativo a quanto già
    realizzato nelle aziende in merito alle 6 ore di aggiornamento dei lavoratori sulle procedure di sicurezza ogni 5 anni previste dal Dlgs 81/2008.

Abbiamo ribadito quanto previsto dal nostro CCNL: ossia la disponibilità a sperimentare i break formativi nella misura in cui essi possano rappresentare un maggiore coinvolgimento attivo dei lavoratori e un modo per far vivere finalmente la logica del miglioramento continuo del proprio luogo di lavoro, in una dimensione di reciproco ascolto tra lavoratori, RLS e RSPP;

  • Elaborazione di linee guida per la formazione specifica e congiunta tra i nostri RLS e gli RSPP e Preposti presenti nelle aziende. Crediamo che in questo modo si possano realizzare momenti veri di
    confronto tra chi si occupa della sicurezza tutti i giorni dentro i luoghi di lavoro, in favore di una maggiore predisposizione culturale per la prevenzione e la sicurezza.
  • Preparazione di una lettera congiunta Fim-Fiom-Uilm e Federmeccanica-Assistal all’INAIL per ottenere un incontro che segni l’inizio di una reciproca collaborazione, in particolar modo per ciò
    che riguarda l’interpretazione dei dati statistici di riferimento nel settore metalmeccanico, come ad esempio l’incidenza degli infortuni o delle malattie professionali, e per supportare l’impegno a tutela
    della salute.

Come FIM-CISL crediamo che l’attività della Commissione Nazionale Salute e Sicurezza rappresenti un momento molto importante per far vivere nelle realtà del mondo del lavoro quanto abbiamo scritto nel
contratto nazionale il 26 novembre 2016.

Come FIM-CISL operiamo affinché il tema salute e sicurezza sia vissuto da tutti gli attori in una logica partecipativa, a partire dalle esperienze comuni, che faccia finalmente fare un salto di qualità
ai metalmeccanici rispetto alla salute e alla sicurezza dei propri luoghi di lavoro.

Siamo da tempo convinti che la promozione della cultura della prevenzione sia sempre più necessaria e con questo spirito costruttivo ci apprestiamo alla realizzazione concreta degli impegni.

Roma, 14 febbraio 2018

FIM-CISL NAZIONALE

Scarica il PDF InformaContratto