Home / Blog / Presentato dal Segretario Generale Bentivogli il MANIFESTO FIM per la Formazione Professionale

Presentato dal Segretario Generale Bentivogli il MANIFESTO FIM per la Formazione Professionale

27 Giugno 2016

Durante i lavori dell’Esecutivo Nazionale Fim dedicato al tema della Formazione Professionale, tenutosi a Roma il 23 giugno 2016, il Segretario Generale della Fim, Marco Bentivogli ha presentato quello che sarà il MANIFESTO della FIM in materia di Formazione Professionale.

Ecco l’estratto del MANIFESTO: Position Paper Fim FP DEF x esecutivo

Da anni la Fim ha approcciato il tema della Formazione Professionale in ottica di sistema, affrontando con metodo, senso di responsabilità e piena consapevolezza, tutto ciò che, nella attività quotidiane di rappresentanza, di rivendicazione, di contrattazione e di proposizione, ha riguardato temi come condivisione di piani formativi, diffusione della cultura della formazione continua, monitoraggio di piani formativi, valutazione di formazione, pianificazione di azioni di formazione congiunta, promozione di progetti di Alternanza Scuola Lavoro, realizzazione di sperimentazione di Rilevazione del Fabbisogno formativo, governance del diritto soggettivo alla formazione, censimento di buone prassi di formazione rispondente alle professionalità richieste dal mercato (come ad esempio da Industry 4.0), ecc.

Ebbene, queste attività, che non hanno avuto alcuna soluzione di continuità dall’ottobre 2009 ad oggi, giungono al punto di delineare con puntualità una POSITION PAPER FIM su FP che caratterizzerà ruoli e comportamenti dell’organizzazione ai differenti livelli, che individuerà gli stakeholder di primo e di secondo livello e che definirà la tipologia di relazioni della Fim con essi, che traccerà un decalogo delle priorità e delle legittime rivendicazioni anche nei confronti dei principali interlocutori affinché possa essere trasparente per chiunque come la Fim intende attivare ogni tipo di azione e di collaborazione sul tema del lifelong learning..

Il lavoro è un momento di grandi relazioni e contatto con tante persone.
Prestiamo tutti, anche noi sindacalisti, attenzione ad alcuni accorgimenti.
La crisi del 2008 ci ha fatto perdere il 25% del tessuto industriale senza successivi, rilevanti, effetti compensativi; questa emergenza sanitaria determinerà una ulteriore contrazione di capacità produttiva e perdite di 650 miliardi di euro secondo le stime del Cerved.
Scarica Piano

Agenda

Speciale 15^ Assemblea Organizzativa Nazionale FIM CISL

Speciale Assemblea Nazionale

INFORMATIVA COMPLETA ISCRITTI
Iscriviti a channel Telegram FIM Cisl⁠⁠