Home / Settori ed Aziende / Blutec: Invitalia e Blutec vicino intesa su restituzione. Partire con progetto industriale, per dare garanzia occupazionale si 694 dipendenti

Blutec: Invitalia e Blutec vicino intesa su restituzione. Partire con progetto industriale, per dare garanzia occupazionale si 694 dipendenti

13 Giugno 2018

Comunicato Stampa

 

Dichiarazione segretario nazionale Fim-Cisl Ferdinando Uliano

Blutec: Invitalia e Blutec vicino intesa su restituzione.

Si parta con nuovo progetto industriale, per dare garanzia occupazionale si 694 dipendenti

 

Al centro dell’incontro di oggi presso il MiSE sulla vertenza Blutec di Termini Imerese la discussione sulla richiesta di restituzione da parte di Invitalia dei 20 milioni di anticipo del finanziamento relativo al contratto di sviluppo e la verifica dello stato di avanzamento del piano industriale.

Ci è stato comunicato che Invitalia e Blutec sono vicini ad una chiusura dell’accordo di restituzione al momento sono state definite: la quota di restituzione, le rateizzazioni e le garanzie. Invitalia e Blutec ci hanno comunicato che a giorni perfezioneranno accordo.

Ora è fondamentale che azienda acceleri l’iter per la presentazione del nuovo progetto industriale per richiedere il nuovo finanziamento e per garantire il totale riassorbimento occupazionale entro il 2019.

Blutec si è impegnata a presentarlo ufficialmente entro il 18 luglio 2018 in un apposito incontro presso lo stabilimento di Termini Imerese e poi successivamente richiedere il contratto di sviluppo ad Invitalia.

Per noi è fondamentale fare presto per poter riaprire il nuovo contratto di sviluppo per rifinanziare il piano industriale e costruire l’accordo per estendere gli ammortizzatori sociali.

Nella giornata di oggi sono stati confermati nuovamente i lavoratori occupati che sono circa 130, dovrebbero salire entro il mese di dicembre 2018 a quota 250 per l’inizio della produzione del Doblo con motore elettrico Blutec e raggiungere quota 694 dipendenti.

Roma, 12 giugno  2018

Ufficio Stampa Fim Cisl

Scarica PDF Comunicato

 

Il lavoro è un momento di grandi relazioni e contatto con tante persone.
Prestiamo tutti, anche noi sindacalisti, attenzione ad alcuni accorgimenti.
La crisi del 2008 ci ha fatto perdere il 25% del tessuto industriale senza successivi, rilevanti, effetti compensativi; questa emergenza sanitaria determinerà una ulteriore contrazione di capacità produttiva e perdite di 650 miliardi di euro secondo le stime del Cerved.
Scarica Piano

Agenda

Speciale 15^ Assemblea Organizzativa Nazionale FIM CISL

Speciale Assemblea Nazionale

INFORMATIVA COMPLETA ISCRITTI
Iscriviti a channel Telegram FIM Cisl⁠⁠