Home / Segretario Generale / Interviste / Smart-Working , Bentivogli, accordi aziendali per tutelare chi lavora da casa, ma evitiamo danni alle donne

Smart-Working , Bentivogli, accordi aziendali per tutelare chi lavora da casa, ma evitiamo danni alle donne

5 Maggio 2020

Intervista a Marco Bentivogli, Segretario generale Fim Cisl

di Marco Patucchi – la Repubblica pag.11, 05 maggio 2020

Lo smart-working è entrato nella nostra vita in fretta e furia. Sono state sacrificate le tutele dei lavoratori?

“No, in emergenza hanno inserito solo la deroga all’accordo individuale. E’ meglio uno smart-working sui generis che ti garantisce lo stipendio pieno, piuttosto che la cassa integrazione –dice Marco Bentivogli – leader della Fim- Ma parliamo di telelavoro, il vero smart-working è un’altra cosa , va contrattualizzato e prevede un percorso che cambia il lavoro, l’azienda e i modelli organizzativi. Ruoli e rapporti gerarchici. Ed è molto più utile a lavoratori e imprese. In realtà, in questo periodo le aziende arretrate hanno fatto oscillare questa esperienza tra cottimo digitale a 20 ore al giorno e smart-hollidays”…continua a leggere l’intervista scarica PDF

Il lavoro è un momento di grandi relazioni e contatto con tante persone.
Prestiamo tutti, anche noi sindacalisti, attenzione ad alcuni accorgimenti.
La crisi del 2008 ci ha fatto perdere il 25% del tessuto industriale senza successivi, rilevanti, effetti compensativi; questa emergenza sanitaria determinerà una ulteriore contrazione di capacità produttiva e perdite di 650 miliardi di euro secondo le stime del Cerved.
Scarica Piano

Agenda

Speciale 15^ Assemblea Organizzativa Nazionale FIM CISL

Speciale Assemblea Nazionale

INFORMATIVA COMPLETA ISCRITTI
Iscriviti a channel Telegram FIM Cisl⁠⁠