Home / Segretario Generale / Benaglia (Fim Cisl): “Smart working sì, ma con accordi precisi”

Benaglia (Fim Cisl): “Smart working sì, ma con accordi precisi”

26 Settembre 2020

INTERVISTA a ROBERTO BENAGLIA, nuovo segretario del sindacato dei metalmeccanici – “Sul contratto collettivo è ora di stringere, non illudiamoci che basti il Recovery Fund” – “Crisi Ilva: in Puglia la campagna elettorale è finita, il Governo non ha più alibi”.

FirstOnLine 26 settembre 2020 – di Giuseppe Baselice

“Lo smart working? Non serve una nuova legge, ma saranno fondamentali gli accordi sindacali. Il contratto collettivo nazionale? Va chiuso il prima possibile, le imprese non si trincerino dietro la crisi. L’Ilva di Taranto? In Puglia è finita la campagna elettorale, non ci sono più alibi”. Interviene a 360 gradi, intervistato da FIRSTonline, il nuovo segretario generale di Fim Cisl, Roberto Benaglia. Il sindacalista, subentrato un paio di mesi fa a Marco Bentivogli alla guida di una delle sigle più rappresentative della categoria dei metalmeccanici (in Italia sono in tutto 1,2 milioni), affronta tutti i dossier più caldi: dal Covid al rinnovo del contratto collettivo nazionale, passando per le crisi industriali. Chiedendo agli imprenditori più contrattazione e al Governo “meno bonus e più servizi sociali per lavoratori e famiglie”…. Continua a leggere su FirstOnLine : https://www.firstonline.info/benaglia-fim-cisl-smart-working-si-ma-con-accordi-precisi/

Scarica PDF intervista

Il lavoro Post Pandemia

Agenda

Speciale 15^ Assemblea Organizzativa Nazionale FIM CISL

Speciale Assemblea Nazionale

INFORMATIVA COMPLETA ISCRITTI
Iscriviti a channel Telegram FIM Cisl⁠⁠