#FCA : Uliano “ora a Pomigliano serve un nuovo modello”

fca-auburn-hills-usa-foto

Comunicato Stampa

Dichiarazione del segretario nazionale Fim Cisl Ferdinando Uliano

 FCA: ora a Pomigliano serve un nuovo modello

 Il Segretario nazionale Ferdinando Uliano partecipando alle assemblee con i lavoratori di Pomigliano ha dichiarato: “le nostre scelte sindacali, stanno determinando investimenti e occupazione in tutti i siti produttivi abbiamo impedito che un Gruppo industriale importante abbandonasse il nostro Paese. Ora è chiaro a tutti che gli accordi che abbiamo sottoscritto hanno consentito la ripartenza di siti produttivi fermi e una riduzione della cassa integrazione e una ripresa occupazionale dei siti di Grugliasco, Sevel e Melfi.

Rispetto a Pomigliano – Uliano ha rivendicato come – con l’accordo abbiamo impedito che questo sito venisse chiuso definitivamente e successivamente abbiamo introdotto anche i contratti di solidarietà e allargata la rotazione tra i lavoratori, ora – ha precisato – è necessario che FCA investa con un nuovo modello per lo stabilimento di Pomigliano.

Questo stabilimento – ha spiegato – è uno stabilimento Gold del WCM, ha riconoscimenti mondiali di efficienza e qualità, per questo nel prossimo incontro con Sergio Marchionne ribadiremo la necessità di quest’impegno su Pomigliano; gli accordi sindacali in FCA sono partiti da Pomigliano e dalle scelte volute da i lavoratori di Pomigliano, ora FCA deve farsi carico di riportare tutti i lavoratori a lavoro.

Roma, 21 gennaio 2014

Ufficio Stampa Fim Cisl

FCA- Uliano(Fim Cisl) a Pomigliano serve un nuovo modello