Home / Attività Sindacale / Comunicati Sindacali / GLOBAL ENERGY SERVICE: FIRMATO ACCORDO, PREVISTI CONTRATTI DI SOLIDARIETA’ E MOBILITA INCENTIVATA

GLOBAL ENERGY SERVICE: FIRMATO ACCORDO, PREVISTI CONTRATTI DI SOLIDARIETA’ E MOBILITA INCENTIVATA

20 Luglio 2015

 

Comunicato Sindacale

GLOBAL ENERGY SERVICE: FIRMATO ACCORDO, PREVISTI CONTRATTI DI SOLIDARIETA’ E MOBILITA INCENTIVATA.

Si è raggiunto un accordo presso il Ministero del Lavoro tra la Fim e La Fiom nazionali e la società GES, azienda che opera per le energie rinnovabili in particolare sui campi eolici.

L’azienda aveva aperto una richiesta di 89 licenziamenti di proprietà spagnola e che lavora in particolare con accordi commerciali con Gamesa.

L’accordo raggiunto prevede sia la mobilità volontaria per un massimo di 55 posizioni e un contratto di solidarietà che sarà spalmato su 90 lavoratori.

Mentre sarà possibile essere collocati in mobilità fino al 26 gennaio 2016 il Contratto di solidarietà sarà attivabile dal prossimo 27 luglio, dopo però incontri territoriali da tenersi con le RSA e le OO.SS. territoriali.

Accordo esigibile dopo le assemblee dei lavoratori che si stanno svolgendo su tutto il territorio nazionale.

In particolare i lavoratori che aderiranno al percorso di mobilità sarà proposto un verbale di conciliazione riconoscendo agli stessi sia un incentivo economico pari a 5000 euro netti sia quanto dovuto a titolo di differenze per errato assorbimento e/o errato inquadramento.

Questo impegno è esteso anche ai lavoratori che rimarranno in azienda e per questo è già previsto un incontro per il mese di settembre.

L’accordo dovrebbe permettere di traghettare verso il 2016 la società, a condizione che sia la stessa azienda a re-immaginare se stessa anche in merito agli accordi commerciali che la legano al mercato Gamesa.

Roma, 17 luglio 2015

FIM CISL Nazionale

Scarica comunicato

 

 

Il lavoro è un momento di grandi relazioni e contatto con tante persone.
Prestiamo tutti, anche noi sindacalisti, attenzione ad alcuni accorgimenti.
La crisi del 2008 ci ha fatto perdere il 25% del tessuto industriale senza successivi, rilevanti, effetti compensativi; questa emergenza sanitaria determinerà una ulteriore contrazione di capacità produttiva e perdite di 650 miliardi di euro secondo le stime del Cerved.
Scarica Piano

Agenda

Speciale 15^ Assemblea Organizzativa Nazionale FIM CISL

Speciale Assemblea Nazionale

INFORMATIVA COMPLETA ISCRITTI
Iscriviti a channel Telegram FIM Cisl⁠⁠