Dirigenti Nazionali

 

Segretari Generali 

 

Pierre Carniti – Segretario Generale dal 1970 al 1974

Pierre Carniti

Pierre Carniti arriva a Milano assieme a Colombo e Ogliari e c’era anche qualcun altro dal Centro Studi di Firenze.
Macario gli aveva chiesto di andare al Centro Studi di Firenze l’anno prima, il ’55, e il primo anno gli aveva risposto di no, poi è ritornato alla carica e il secondo anni gli disse di sì.
Carniti fino ad allora aveva rapporti con la Cisl di Cremona, dove si occupava di varie cose, come hobby nel dopolavoro.
Dopo vari impieghi Carniti comincia a collaborare con un giornale sempre a Cremona…leggi tutto


Franco Bentivogli – Segretario Generale dal 1974 al 1983

Bentivogli Franco assemblea Torino 76

Sono nato a Forlì il 12 novembre del 1935. La mia famiglia era composta da cinque persone: i miei genitori, mia nonna materna, io e mio fratello maggiore di due anni. Mia madre aveva lavorato alla filanda, poi alla Becchi e nel dopoguerra alla Orsi Mangelli (la più grande azienda di Forlì, produzione di fibre sintetiche), mio padre era un bracciante molto esperto in innesti e potature e un appassionato cacciatore, mia nonna era bracciante agricola. Mio padre era un mazziniano convinto, anticlericale ma anche molto rispettoso per quelli che frequentavano la chiesa. Mia madre era come mia nonna una normale credente…leggi tutto


Raffaele Morese – Segretario Generale dal 1983 al 1989

Raffaele Morese

Sono nato a Milano il 4 agosto del 1942. In piena estate e, per giunta, in piena guerra. Quest’ultima fu il motivo per cui non feci in tempo a diventare veramente un milanese. I miei genitori erano originari della provincia di Foggia; ma, per lavoro, mio padre viveva già a Milano e qui portò, dopo un breve viaggio di nozze, sua moglie, nel 1941. Quando a Milano cominciarono i bombardamenti, mio padre non ebbe un attimo di perplessità: rispedì moglie e figlio di qualche mese da dove erano venuti…leggi tutto


Gianni Italia – Segretario Generale dal 1989 al 1997

Sono nato a Cremona il 17 gennaio 1944. Provengo da una famiglia operaia. Mio padre lavorava in una azienda non metalmeccanica, abbastanza grande – con circa 700 addetti – che fabbricava cornici. La mia era una famiglia cattolica e quindi, come era naturale, ho frequentato l’oratorio, sono stato iscritto all’Azione cattolica. L’ambiente cattolico nel quale sono cresciuto era piuttosto vivace culturalmente e socialmente, e da esso ho ricevuto molti stimoli all’impegno e allo studio.
Dopo le elementari, ho frequentato l’avviamento professionale cui sono seguiti due anni di addestramento tecnico, dopodiché ho cominciato a lavorare come operaio…leggi tutto


Segretari Nazionali

 

Luigi Zanzi – Segretario Nazionale dal 1950 al 1962

Nato a Tradate (Varese) nel 1922. Da giovane non poté completare gli studi in quanto per motivi politici il padre, esponente socialista, dovette espatriare in Francia, lasciando la famiglia in Italia.
Entrato giovanissimo nelle file della Gioventù cattolica, fu presidente della stessa nella provincia di Varese.
Nel 1942 lasciò gli Stabilimenti Caproni -Cemsa di Saronno per effettuare il servizio militare, ritornandovi nel 1943. In tali stabilimenti aveva raggiunto il livello di capo lavorazione di uno dei settori più importanti dell’azienda.
Non avendo risposto alla chiamata alle armi nella Repubblica fascista di Salò venne condannato ed inviato in Germania…leggi tutto


Rino Caviglioli – Segretario Nazionale dal 1977 al 1980

Rino-caviglioliSono nato a Roma, il 15 agosto 1941, nel popolare quartiere Prenestino, vicino al luogo dove poi fu costruita la chiesa di San Leone. Mio padre era tramviere, un posto di lavoro povero, ma sicuro e relativamente apprezzato nella scala sociale. Aveva fatto per alcuni anni il carabiniere, poi aveva conosciuto mia madre. Allora i carabinieri potevano sposarsi solo in età piuttosto avanzata per il tempo, ma lui voleva la sua donna: lasciò l’arma e fece per un po’ di tempo il muratore, all’Eur in costruzione, finché riuscì ad entrare all’Atac, come si chiamava allora l’azienda tramviaria romana…leggi tutto


Domenico Paparella – Segretario Nazionale dal 1977 al 1985

Domenico-PaparellaSono nato nel settembre del 1947 in un paesino della Basilicata, ultimo di sette figli. Mio padre era analfabeta e faceva il minatore, il suo lavoro era soprattutto scavare gallerie. Il lavoro lo aveva portato a Trento, dove ogni tanto mia madre lo raggiungeva. In uno di quei trasferimenti io sono stato concepito. Il mio primo ricordo è quello dell’ospedale dei bambini di Trento, dove ero stato ricoverato per nefrite.
Attorno al 1950 a mio padre fu riconosciuta l’invalidità per aver contratto la silicosi, la malattia tipica dei minatori, andò in pensione e tornò al paese…leggi tutto