Cantieristica

L’industria cantieristica italiana è tra le più importanti al mondo. Abbraccia tutti i segmenti: cruise, traghetti, trasporto/cargo, gasiere, yacht, megayacht, navi speciali ( es. oceanografiche), militare, oil & gas, diporto, vela e l’intero ciclo di manutenzione delle stesse.

Il settore si distingue per una primaria capacità di design, progettazione, allestimenti, servizi, sviluppo ricerca tecnologica d’avanguardia con particolare attenzione a quelle “green”, nella motorizzazione e nella generazione di energia anche con tecnologie bi-fuel, riscendo a collocare il nostro paese tra i primi della classe in tali ambiti.

Il settore conta 135 mila occupati in 32 mila imprese che operano nella filiera della cantieristica intesa in senso allargato includendo l’attività di costruzione di navi e imbarcazioni e anche la fabbricazione della strumentazione connessa, la riparazione, la demolizione, l’installazione di impianti e il relativo commercio.(dati UNIONCAMERE)

Senza dubbio il più grande produttore è Fincantieri che abbraccia tutti i segmenti delle grandi navi con un ruolo primario mondiale nei settori cruise e militare e dopo l’acquisto di Vard, nell’ambito dell’Oil &Gas.