Elettrodomestico

Il settore dell’elettrodomestico negli anni ’90 era secondo solo a quello delle automobili per numero di occupati e le aziende italiane, del settore producevano il 45% degli elettrodomestici venduti in tutta Europa.

Oggi l’intero settore, che ha subito una pesante ristrutturazione nel corso degli ultimi 15 anni, conta circa 130 mila addetti tra produzione elettrodomestici, indotto, professional e apparecchi per riscaldamento e un’ampia filiera di produzioni che vanno dalla componentistica, all’industria del mobile

L’elettrodomestico in Italia,  tranne il Gruppo Candy-Hoover che ha un unico stabilimento produttivo a Brugherio, in Lombardia, è in mano a due grandi multinazionali,  l’americana Whirlpool e la svedese Electrolux,  che insieme raccolgono gran parte dei marchi di quelle che sono state le maggiori aziende del bianco nel nostro Paese.